L’adozione

adozione2

I PRIMI PASSI DELL'ITER ADOTTIVO

Con il formale conferimento di incarico all’Associazione inizia l’iter adottivo. Sarà cura dell’Associazione comunicare la sottoscrizione del mandato alla Commissione per le adozioni internazionali, al Tribunale per i Minorenni ed ai Servizi sociali.

Effettuata la scelta del Paese, la coppia procederà alla preparazione della documentazione richiesta dal medesimo per l’espletamento della procedura adottiva.

In questa fase, l’Associazione fornirà l’assistenza necessaria per chiarire eventuali dubbi e perplessità su qualsiasi questione relativa a tale iter burocratico e si occuperà delle traduzioni e della legalizzazione del dossier.

Quando l’autorità straniera invierà informazioni su un bambino per il quale i coniugi possano rappresentare una valida risorsa, la coppia verrà convocata in sede per la presentazione del caso ed entro un certo termine dovrà esprimere la propria opinione (consenso/rifiuto).

La fase dell’abbinamento è particolarmente delicata, per questo essa deve essere circondata da estrema cautela. La coppia dovrà aver maturato un buon livello di preparazione all’accoglienza.

Nel caso di accettazione, dopo che la coppia avrà completato la preparazione dei documenti eventualmente richiesti dal paese di origine del bambino, l’Associazione provvederà alla loro traduzione e alla loro spedizione nel paese straniero.

Quindi darà comunicazione dell’avvenuto abbinamento al Tribunale per i Minorenni, ai servizi sociali e alla Commissione per le adozioni internazionali e avvierà l’iter previsto dalla normativa dei vari paesi.

Il rappresentante dell’ente all’estero comunicherà la possibile data di partenza e provvederà, in seguito, ad accogliere la stessa coppia e ad assisterla durante tutta la durata del suo soggiorno.

L’Ente offre tutta l’assistenza necessaria per affrontare e risolvere eventuali problemi che in qualsiasi momento dovessero insorgere.

Completata la procedura nel paese straniero, l’ente richiede alla Commissione per le Adozioni internazionali l’autorizzazione all’ingresso del minore in Italia, inviando tutta la documentazione richiesta ed, in seguito, comunica alla coppia l’avvenuto rilascio di tale provvedimento. 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi