“In vino veritas, storie di vite”. Per il 2019 Amici di don Bosco abbina storie di vini e storie di adozione. Si inizia il 16 febbraio

Pubblicato il: 11/01/2019

Well, wine not?

Tra le  “buone intenzioni” di Amici di don Bosco onlus per il 2019, c’è quella di accompagnare le coppie in attesa e le famiglie adottive nel modo più consapevole possibile, cercando di promuovere una buona cultura dell’adozione. Per questa ragione, come già accennato alla Festa di Natale, abbiamo voluto rinnovare l’impegno preso l’anno scorso con Amici Card, proponendo a tutte e famiglie il progetto “In vino veritas. Storie di vite”: abbiamo pensato di associare storie di vini a storie di adozione, rintracciando nel carattere o nella personalità del vino quei tratti caratteristici che accomunano molti vissuti di figli adottivi.

Si legge infatti nel dépliant illustrativo: “Ogni vino ha una sua personalità e un carattere ben distinto, legati al terreno in cui è cresciuta la vite e a molte altre condizioni interne. Un po’ come accade  noim che siamo il risultato di tutte le interazioni con l’ambiente che ci circonda, con chi si è preso cura di noi, con la cultura in cui siamo immersi. La cura del terreno resta la cosa più importante per avere buoni risultati”.
Questo percorso di degustazioni e riflessioni sull’adozione si articola in 5 incontri distribuiti nel corso del 2019. Ci faremo accompagnare nella degustazione da Jyothi Aimino, figlia adottiva di origini indiane che si è laureata in Scienze Gastronomiche all’Università del Gusto di Pollenzo e ha deciso di aprire una sua attività vitivinincola. Le “meditazioni” sull’adozione saranno a cura di esperti, operatori, figli e genitori adottivi che condivideranno la loro esperienza.
Il primo appuntamento è per sabato 16 febbraio alle ore 16.30 con “Le bollicine: quando esplode la rabbia”. Imparando ad assaporare il Roero Arneis nella versione spumante metodo classico della Cantina Demarie di Vezza d’Alba (CN), ci faremo guidare dal racconto di Roopa Bea e dall’esperienza di Antonella Castagno, insegnante, formatrice esperta di processi relazionali e supporto alla genitorialità.
Il costo dell’intero percorso è di 50 euro a persona. La partecipazione al singolo appuntamento è di 15 euro a persona.
Well, wine not?

Gli altri incontri saranno calendarizzati nei mesi di marzo, maggio, settembre e ottobre. Per ulteriori dettagli scrivere a info@amicididonbosco.org





Tags: , , , , , , , , , ,

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi