India, milioni di persone colpite dai monsoni, l’aiuto di Caritas India

Pubblicato il: 21/08/2019

Caritas India, l’organizzazione caritativa che fa capo alla Chiesa cattolica, collabora con i governi statali e le ONG per portare soccorso a milioni di persone colpite dalla furia dei monsoni e dalle imponenti piogge registrate in diverse regioni dell’India nel mese di agosto. “Ci stiamo coordinando con i governi statali e con le agenzie umanitarie per dare il nostro contributo in risposta alle catastrofi”, afferma a Fides padre Paul Moonjely, Direttore esecutivo della Caritas India. La Caritas ha diffuso un appello ai fedeli, alle congregazioni e alle persone di buona volontà perchè “contribuiscano generosamente a esprimere la solidarietà in questo momento cruciale”.
Il team della Caritas sta valutando le esigenze delle comunità locali, aiutando i partner diocesani negli stati colpiti dalle piogge monsoniche: Andhra Pradesh, Assam, Bihar, Gujarat Kerala, Karnataka, Maharashtra, Odisha e Tamil Nadu. Finora, oltre 370 persone sono morte in incidenti legati alle inondazioni. Il bilancio delle vittime potrebbe continuare a salire, con oltre 4,7 milioni di persone sfollate in migliaia di campi profughi, allestiti in questi stati.
La Caritas India fornisce attualmente aiuti di emergenza, come cibo, acqua, elementi non alimentari, kit per l’ igiene, a 10.000 famiglie a Kolhapur e Sangli in Maharasthra; a Kasaragod, Wayanad, Malappuram e Kannur in Kerala; a Nilgiri in Tamil Nadu; a Belgaum e Karwar in Karnataka; a Eluru e Vizag in Andhra Pradesh.
“Un appello di solidarietà è stato emesso dal cardinale Oswald Gracias, presidente della Conferenza episcopale dell’India a tutte le diocesi indiane per generare sostegno per le vittime di alluvioni e frane”, afferma padre Moonjely.
Tra i vari interventi, quelli a beneficio di circa 700.000 persone sono sfollate nello stato del Karnataka a causa delle inondazioni. La Caritas India sta lavorando con cinque partner in nove dei 17 distretti colpiti del Karnataka.
Anche il Kerala è nuovamente colpito dalle devastanti alluvioni e La Caritas India si è mobilitata per coordinare interventi umanitari nei villaggi più colpiti.
P. Jolly Puthenpura, rappresentante di Caritas India, sta visitando le aree colpite dall’alluvione per valutare il danno e programmare una risposta a questa calamità. Il team di volontari di Caritas India, chiamati i “Samaritani della Caritas” sono impegnati alacremente a portare i primi soccorsi umanitari.


Tags: , ,

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi